expand_less

 

   

Vacanze a Spinga presso Rio di Pusteria

Un fazzoletto di terra idilliaco e tranquillo

L'affascinante località turistica Spinga di Rio Pusteria promette condizioni davvero paradisiache. Per chi è alla ricerca di relax e di autentiche esperienze naturali, qui è nel posto giusto. Il tradizionale modo di vivere lontano dal trambusto, dalla frenesia e dallo stress quotidiano, fanno vivere ai visitatori giornate di vacanza completamente diverse da quelle provate fino ad ora.
 
Si può partire già appena fuori dalla porta di casa: lunghe escursioni di qualsiasi livello di difficoltà conducono attraverso la suggestiva regione alpina Gitschberg-Jochtal, che invita a godersi i meravigliosi panorami sulla Valle Isarco e sulla Val Pusteria. Rilassanti passeggiate fanno battere più forte anche il cuore degli amanti della cultura, quando passano davanti a meravigliose chiese, graziose cappelle e straordinari monumenti della natura.  
 
Interessante a Spinga è anche il racconto della vita di Kataharina Lanz, eroina della lotta per la libertà del Tirolo passata alla storia come la "Ragazza di Spinga".
La località turistica Spinga in Alto Adige incanta i suoi ospiti anche in inverno. Meravigliosi paesaggi naturali innevati possono essere esplorati con le ciaspole e le tantissime piste dell'area vacanze Valle Isarco sono raggiungibili in un batter d'occhio.

scopri di più

Hotel Spinga Alberghi Spinga Appartamenti Spinga

Alcune informazioni
Abitanti: circa 300
Altitudine s.l.m.: 1.105 m
Distanza da Rio di Pusteria: 7,5 km

Vista a Spinga

 

Attrazioni turistiche a Spinga

Nonostante Spinga sia solo un piccolo paese della Valle Isarco, offre comunque diverse attrazioni turistiche: ad esempio, sulla collina un po' più a sud di Spinga, si trova un monumento ai caduti che ricorda la battaglia del 2 aprile 1797, in occasione della quale i tiratori tirolesi si scontrarono con le truppe francesi. Il monumento fu eretto nel 1882. Merita una visita anche la chiesa parrocchiale tardo gotica dedicata a San Ruperto, le cui vetrate rappresentano la domestica Katharina Lanz. Katharina Lanz venne considerata l'eroina della battaglia sopra menzionata perché, nei pressi delle mura del cimitero, tenne testa all’attacco dei francesi con un forcone, difendendo così la sua patria. Una visita merita anche la Cappella del Santo Sepolcro, risalente al XVII secolo. È una delle poche cappelle in Europa che è stata costruita come riproduzione del Sacro Sepolcro di Gerusalemme.


Alla scoperta di Spinga, con la nostra galleria immagini


I nostri consigli di viaggio per la vostra vacanza in Valle Isarco