expand_less

 

   

Vacanze a Luson presso Bressanone

Dove la natura e le escursioni vengono al primo posto

“La valle più bella dell'Alto Adige per le vostre escursioni” – così viene definito da molti il tranquillo e grazioso comune di Luson presso Bressanone nella Valle Isarco. Da abitanti e da ospiti, la pittoresca località, situata a 972 m di altitudine, è considerata un vero paradiso escursionistico. Ne è la prova il maestoso Sass di Putia, che troneggia imponente alla fine della valle e che allo stesso tempo è anche l'emblema del paese. 

Boschi, vigneti e prati all'imbocco della valle, bizzarre vette dolomitiche sullo sfondo più avanti, variopinti fiori, erbe rare, corsi d'acqua limpidi – una ricchezza di paesaggi naturali difficilmente eguagliabile vi accompagna lungo gli innumerevoli sentieri. Ciò nonostante, anche senza scarponi da trekking e zaino, la vostra vacanza a Luson può essere altrettanto attiva ed emozionante. Andare in bicicletta, giocare a tennis, nuotare nell'idilliaco laghetto di montagna, passeggiate a cavallo – la varietà è sicuramente garantita.

E durante i mesi invernali? Il luogo delle escursioni estive si trasforma in un piccolo, ma bellissimo paradiso invernale. Slittare, sciare, fare fondo e naturalmente tantissime possibilità per provare le racchette da neve o fare camminate invernali, tutto a pochi passi dal paese. Per coloro che cercano una maggiore varietà sugli sci, consigliamo il comprensorio sciistico della Plose che si trova nelle immediate vicinanze.

Vi accorgerete anche voi: la bellezza della natura a Luson è presente in ogni periodo dell'anno.

scopri di più

Hotel Luson Alberghi Luson Appartamenti Luson

Alcune informazioni
Abitanti: circa 1.515
Altezza s.l.m.: 971 m
Distanza da Bressanone: 13,3 km
Luson
 

L'itinerario die Cirmoli

Un sentiero dove poter passeggiare con tutta la famiglia e allo stesso tempo un'escursione di vero piacere: l'itinerario dei Cirmoli nell'alta Val Luson. Il punto di partenza è la baita Kalkofen. Qui si trova una vecchia calcara restaurata che ricorda ai visitatori l'epoca in cui nella Val Luson si preparava la calce. Da lì il sentiero costeggia l'ampio torrente Lasanca, tocca prima la «Gunggan» e arriva alla Malga Unterpiscoi con il suo piccolo zoo di montagna. Le mete successive dell'escursione sono il Rifugio Halsl, il Rifugio Genziana e il Rifugio Schatzer. Si rientra infine su una strada alpestre, dove gli splendidi cirmoli e il loro particolare profumo invitano a soffermarsi un po'. Dopo circa 3,5 ore si raggiunge di nuovo la baita Kalkofen passando per i prati Rungatscher.
Da sapere: il legno del cirmolo o pino cembro è estremamente salutare, ha un'azione antibatterica, abbassa la frequenza cardiaca e migliora il sonno.


Piccoli impressioni di Luson


Informazioni per la vostra vacanza nella Valle Isarco