expand_less

 

   

Escursione al Rifugio Biasi al Bicchiere

Su in cima fino al tetto del mondo (altoatesino)

Fu scritto l'anno 1894, quando in Alta Valle Isarco fu costruito il Rifugio Biasi al Bicchiere - Becherhaus. Per costruire il rifugio fu necessario trasportare 25 tonnellate di materiale dalla località di Masseria in Val Ridanna fino ad una quota di 3.195 m s.l.m. Da allora il rifugio più in quota dell'Alto Adige è stato anche ristrutturato e rinnovato più di una volta. Nonostante la posizione straordinaria in cima ad una vetta che si staglia sul lato altoatesino delle Alpi dello Stubai, a lato delle Cime di Malevalle, il rifugio offre posto per 100 ospiti, acqua corrente e cucina calda. A seconda delle condizioni meteo, il Rifugio Biasi al Bicchiere è aperto al pubblico da fine giugno a settembre

 
La salita al Rifugio Biasi al Bicchiere a Ridanna 
La salita al rifugio conta 1.725 m di dislivello e si compie in ca. 7 ore. Punto di partenza è il fondovalle della Val Ridanna, dove dapprima si cammina sul sentiero n°9 lungo il torrente e poi attraverso il bosco fino alla malga Aglsalm e al Rifugio Vedretta Piana, in tedesco Grohmannhütte. Poi ancora serpentine portano avanti fino al Rifugio Vedretta Pendente, che si trova a 2.586 m s.l.m. Il sentiero alpino porta poi fino ad un piccolo ghiacciaio passando per scalinate in pietra, massi e canaloni (con funi di sicurezza). Si attraversa il piccolo ghiacciaio e si arriva ai piedi della cosiddetta “roccia del bicchiere”. Da qui un sentiero attrezzato con corde metalliche sale a serpentine al Rifugio Biasi. 
 
Per la salita al Rifugio Biasi al Bicchiere sono fondamentali passo sicuro, assenza di vertigini e una buona forma fisica.

scopri di più

Alloggi nelle Val Ridanna Hotel a Ridanna

Contatto:
Rif. Biasi al Bicchiere
Tel.: +39 348 6005734
www.becherhaus.comlaunch
Dati del percorso:
Punto di partenza: fondovalle della Val Ridanna 
Dislivello: 1795 m
Lunghezza: 13 km
Tempo di percorrenza: 5 - 7 ore
Vista al Rifugio Biasi al Bicchiere