expand_less

 

   

La Pista Ciclabile della Valle Isarco

Vento contrario per ciclisti per piacere

Non appena l'ultima neve si scioglie in primavera, la Valle Isarco e l'Alta Valle Isarco diventano subito un vero eldorado per ciclisti e mountainbiker. Proprio per questo in questa pagina vi presentiamo una delle piste ciclabili più belle dell'Alto Adige: la Pista Ciclabile della Valle Isarco, che lungo un percorso di quasi 100 km porta da Brennero fino al capoluogo provinciale di Bolzano. Qual è però il bello di questo percorso, oltre al paesaggio incantevole e ai tanti siti da visitare lungo il tragitto? Il bello è che potete organizzare il percorso come più vi pare e piace: potete affrontarlo in un solo giorno, oppure dividerlo in due o tre tappe giornaliere, o ancora percorrere solo tratti singoli – tutto a vostro piacimento, quindi. 

Qui vi presentiamo questa pista ciclabile divisa in 2 tappe


Tappa 1: da Brennero fino a Bressanone 
La pittoresca Alta Valle Isarco, con il suo interessante paesaggio naturale e culturale, è senza dubbio l'attore protagonista lungo questa prima tappa della Ciclabile della Valle Isarco. Punto di partenza è la pista ciclabile segnalata al Passo del Brennero, che corre fino a Vipiteno lungo la strada della vecchia ferrovia, vi fa attraversare la città in bici, tocca Castel Tasso e passa per Stilves e Fortezza. Da là continuate a pedalare fino al Lago di Varna, poi sul Sentiero del Castagno fino a Varna e poi ancora in discesa fino al Convento di Novacella. La ciclabile porta infine fin dentro il centro di Bressanone. Tra i siti da visitare più noti lungo questo tratto della ciclabile si annoverano Castel Tasso presso Vipiteno, la fortezza austroungarica di Fortezza e naturalmente l'Abbazia dei Canonici Agostiniani di Novacella. Per il resto vi consigliamo di fare tappa a Vipiteno, antica città dei Fugger, e naturalmente una sosta in riva al Lago di Varna. 
Difficoltà: media | Lunghezza: 56,2 km | Durata: 3 h | Dislivello in salita: 350 m | Dislivello in discesa: 1.160 m


Tappa 2: da Bressanone fino a Bolzano 
Anche qui incontrerete di nuovo piste ciclabili in perfetto stato, asfaltate dal primo all'ultimo km. Attraverso soleggiati pendii coltivati a vite, la pista ciclabile corre dapprima per l'ampia valle, da Ponte Gardena si stringe e da Campodazzo la pista ciclabile porta attraverso lo stretto fondovalle, fino a poco prima di Bolzano, dove la valle si riapre. Fascinosa la visita alla cittadina degli artisti di Chiusa, interessante invece una visita a Castel Trostburg sopra Ponte Gardena, nel caso abbiate abbastanza tempo per raggiungerlo a piedi. Tra l'altro l'ultimo tratto della Ciclabile della Valle Isarco, da Prato all'Isarco a Bolzano, corre lungo la “Augenreise”, una catena di opere d'arte, disegni e installazioni lungo la pista ciclabile, nonché una parte tutta speciale del percorso, che è stata creata con il motto “L'arte non conosce handicap”. Sculture, colonne, bandiere, disegni e pitture murali quindi le potrete ammirare anche pedalando in Valle Isarco
Difficoltà: facile | Lunghezza: 42,8 km | Durata: 2 h 15 min | Dislivello in salita: 90 m | Dislivello in discesa: 405 m

scopri di più

Alloggi a Bressanone

Pista Ciclabile della Valle Isarco

Ciclismo - Pista Ciclabile della Valle Isarco